25 novembre 2016

Frabosa Sottana: Riapertura strada per Miroglio-Artesina-Prato Nevoso


Si comunica che la Provincia di Cuneo ha disposto la riapertura al transito per la SP n.327 da Frabosa Sottana a Miroglio-Artesina-Prato Nevoso
Si consiglia di procedere con la dovuta cautela stante le strettoie che sono presenti sul percorso e per la presenza di alcuni operatori sul tragitto.

24 novembre 2016

Frabosa Sottana: Chiuse le strade provinciali 37 e 327 per allerta meteo. Domani venerdi 25 novembre scuole chiuse


Causa ALLERTA METEO è stata disposta la chiusura della Strada Provinciale 37 da FRABOSA SOTTANA in direzione di MIROGLIO, ARTESINA e PRATO NEVOSO.
E' stata chiusa anche la Strada Provinciale 327 all'altezza del PONTE SAN GIACOMO; rimane possibile il transito dalla frazione Mondagnola.
Riapertura prevista nella mattinata di venerdì 25 novembre.
-----------
Domani VENERDI' 25 NOVEMBRE 2016 tutte le scuole sul territorio del Comune di Frabosa Sottana resteranno CHIUSE.

07 ottobre 2016

Miroglio domenica 9 ottobre Pranzo con i Campioni dello Sport e dello Spettacolo all'Albergo delle Alpi


Domenica 9 ottobre come consuetudine, lo Chef Roberto Ponzo dell'Albergo Ristorante delle Alpi di Miroglio di Frabosa Sottana, propone il Pranzo con i Campioni dello Sport e dello Spettacolo nell'ambito della 28ma edizione del Galà della Castagna d'Oro. Di seguito il menù appositamente predisposto per l'ccasione.

menù
Antipasti 
Cuoricini di vitello crudo su patate di montagna
Insalata regina delle Alpi
Polenta contadina
Budino salato di cardi in bagna caòda
Primo:
Ravioli Frabosani della Val Maudagna alle castagne  (eccellenza  DE . CO . )
Secondo:
Stracotto al Nebbiolo
Patate al Timo
Dolce:
Millefoglie alla castagna
                                                                     Caffè 
Vini :
Cortese  A.to Monferrato
Dolcetto di Dogliani

Acqua frizzante e naturale di Lurisia                                           

30 settembre 2016

Domenica 2 ottobre consegna del Riccio d'Oro e castagnata a Miroglio




Da diversi anni la frazione di Miroglio di Frabosa Sottana, nella prima domenica di ottobre, celebra la giornata del ringraziamento per i frutti della terra e assegna il "Riccio d'oro" a chi, con impegno e dedizione, coopera e sostiene la comunità o le attività ad essa rivolte. Domenica 2 ottobre la giornata inizierò con la celebrazione liturgica delle ore 10, all'interno della quale è inserita proprio la cerimonia di consegna del "Riccio d'oro 2016" e proseguirà, sul piazzale della chiesa, con la distribuzione della cioccolata calda. Nel pomeriggio, in attesa della tradizionale distribuzione gratuita di caldarroste ai presenti, sarà anche possibile si richiesta accedere al "Museo della montagna e della sua gente", che ha sede nei locali della ex Scuola elementare. Per favorire la perfetta cottura delle castagne saranno allestiti i fuochi negli spazi appositi e gli abili mondajè mirogliesi prepareranno le caldarroste nel tipici padelloni. La giornata sarà altresì un importante e gradito momento di incontro con i ragazzi e i loro familiari che aderiscono all'ADSO (Associazione Down Savona Onlus) e che da Savona risalgono la Val Maudagna sino a Miroglio per la loro annuale giornata di incontro collettivo. Il gruppo, per la locale comunità, è quello de "Gli amici di Daniele" e ha questa denominazione perchè Daniele e la sua famiglia sono villeggianti di lunga militanza, attivi e partecipi delle iniziative del Borgo. La locale Associazione San Biagio, che patrocina l'intera giornata, nel ringraziare chi vorrà essere parte della giornata, auspica, che la stessa possa svolgersi in serena letizia e porti beneficio all'intero Borgo.

19 settembre 2016

Miroglio: Pranzi nuziali, si rinnova il ricordo domenica 25 settembre all'Hotel Ristorante delle Alpi


Domenica 25 settembre 2016 nella frazione di Miroglio di Frabosa Sottana si rievocheranno i pranzi nuziali. L'iniziativa di voler riportare le coppie di sposi che negli anni '60, '70, '80 '90 e oltre hanno vissuto il momento conviviale del pranzo legato alla celebrazione nelle varie località del Monregalese sono il titotaRe dell'Albergo delle Alpi, lo chef Roberto Ponzo e la signora Salvina Ponzo che per anni ha gestito l'Albergo del Sole oggi non più operativo.
L'appuntamento per tutte le coppie è alle ore 10 presso la parrocchiale di San Biagio di Miroglio per una messa di ringraziamento, cui seguirà alle ore 12,15 il pranzo presso il Ristorante "delle Alpi". Per chi desidera sarà aperto alla visita il locale "Museo della Montagna e della sua gente", situato nell'edificio delle ex Scuole elementari di Miroglio. Coloro che intendono partecipare alla bella giornata di incontro, sono invitati a telefonare al numero telefonico 0174.244066 Albergo delle Alpi al più presto possibile.

ROBERTO PONZO TITOLARE ALBERGO DELLE ALPI MIROGLIO



16 luglio 2016

Programma Estate 2016 dell'Associazione San Biagio di Miroglio di Frabosa Sottana




PROGRAMMA DELL’ESTATE 2016


LUGLIO

Domenica 31 – “Domenica del Pane”

Ore 10.00 Celebrazione Eucaristica a Miroglio; distribuzione del pane nel segno della condivisione e della fraternità

Promozione dell’iniziativa rivolta ai bambini in età scolare chiamati a disegnare e colorare “Vi racconto in un disegno la mia estate”

Promozione della manifestazione “Miroglio in fiore”


AGOSTO

Sabato 6 – “Don Giovanni Giorgis”

A Pratonevoso, ad un anno dalla sua morte, ricordo del Sacerdote biblista che vi fu Parroco dal 1977 al 2000

Domenica 7 – “Inizia la nostra estate”

Ore 10.00 Apertura al pubblico della Cappella di San Marco al Pellone (orari 10.00-12.00/14.00-17.00)

Sabato 13 – “Disegna l’estate”

Ore 15.00/17.30 Disegniamo insieme la nostra estate; inizia l’esposizione dei disegni pervenuti

Lunedì 15 – “Assunzione di Maria Vergine”

Ore 10.00 Santa Messa solenne – al termine Benedizione presso l’edicola della Madonna di Lourdes
Durante l’intera giornata continueranno ad essere esposti i disegni dei bambini

Martedì 16 – “Sono un artista”

Ore 15.00 Bambini, Genitori e nonni giocano e lavorano insieme per  “un sacco da regalo” 
Durante l’intera giornata continueranno ad essere esposti i disegni dei bambini

Giovedì 18 – “Torte in pista”

Ore 15.00/19.00 Consegna delle torte (presso la casa Canonica)

Ore 20.30 Valutazione delle torte pervenute, Asta per le prime tre e Premiazione delle medesime, Degustazione delle torte casalinghe; premiazione di “Miroglio in fiore”; la serata sarà allietata da musica e balli  
Durante l’intera giornata continueranno ad essere esposti i disegni dei bambini

Venerdì 19 – “Divertiamoci insieme prima del commiato”

Ore 14.30 Camminata nel bosco a piedi per i bambini (con invito a Genitori e Nonni) con merenda al sacco

Ore 21.00 – Videoproiezione dei disegni realizzati dai bambini sul tema “Vi racconto in un disegno la mia estate” con premiazione dei disegni stessi; premiazione dei giochi

Sabato 20 – “La Pro Loco invita …”
Ore 20.30 Cena con musica e ballo

Domenica 21 – “Sono un artista 2”

Ore 15.00 – Bambini, Genitori e nonni giocano insieme per … nuove realizzazioni

Venerdì 26 – “Arrivederci estate”

Ore 20.45 – Salutiamola allegramente come si fa ... “in famiglia”

Tenuto conto della volubilità del tempo le date delle singole iniziative saranno confermate di volta in volta con volantini affissi nei locali pubblici

SETTEMBRE

Sabato 10 – “Festa Patronale del Borgo – Nome di Maria”

Ore 20.45 Adorazione al SS. Sacramento in Chiesa

Domenica 11 – “Festa Patronale del Borgo – Nome di Maria”

Ore 10.00 Santa Messa solenne; seguirà la processione con la statua lignea della Madonna portata a spalla; breve orazione alla Cappella dell’Annunciazione; benedizione del Paese

Ore 14.30 Canti e iniziative in piazza; giochi per i più piccini


OTTOBRE

Domenica 2 – “Giornata del Ringraziamento” per i frutti della terra

Ore 10.00 Celebrazione Santa Messa

Ore 14.30 Giochi per tutti in piazza; consegna “Riccio d’Oro 2015” a persona che si è

particolarmente distinta in opere di carità a favore del prossimo; degustazione di caldarroste locali (distribuzione gratuita negli spazi antistanti la Chiesa)
Parteciperanno “Gli amici di Daniele”

Iniziative del periodo a favore della Parrocchia:

1- Estrazione lotto di Ferragosto (estrazione di sabato 20 agosto 2016); saranno premiati i cinque numeri estratti sulla ruota di Torino (per il primo tabellone, e i cinque numeri sulla ruota di Genova per il secondo tabellone)

2- Nella Canonica è aperta una “Fiera di beneficienza”; 200 estrazioni tutte premiate

Eventuali ulteriori iniziative da collocare:

a - Inaugurazione con benedizione scultura dedicata a San Marco

b - Serate dedicate a “viaggi in poltrona”

L’Associazione San Biagio di Miroglio di Frabosa Sottana, invita tutti i bambini – residenti e villeggianti, ma anche residenti altrove senza vincoli di territorio – a partecipare all’iniziativa "IN UN DISEGNO, VI RACCONTO LA MIA ESTATE".
Nei mesi di luglio e sino al 10 agosto, tutti i bambini che lo desiderano o hanno piacere di partecipare, sono invitati a realizzare, con tecnica e modalità realizzative libere, su fogli di formato A4 (dimensione standard 210x297 millimetri), disegni sul tema indicato.
Nel periodo di ferragosto tutti i disegni pervenuti verranno esposti e, nella serata dedicata alle premiazioni, proiettati per il pubblico; tutti saranno premiati.
I disegni, la cui consegna può già essere fatta a partire dal mese di luglio, devono portare indicato sul retro: nome e cognome dell'artista, data di nascita e recapito telefonico (per informazioni e consegna disegni rivolgersi al numero 347 4890343).

09 giugno 2016

La celebrazione dei 70 anni della Repubblica in Val Maudagna



Su iniziativa dell’Associazione San Biagio di Miroglio di Frabosa Sottana, con il patrocinio del Comune e l’adesione del Signor Presidente del Senato della Repubblica, nel pomeriggio di Giovedi 2 giugno, un numeroso pubblico ha assistito, nei locali della sala Convegni del Comune (ex Confraternita dei santi Giovanni e Bonaventura), è stato ricordato il 70° anniversario della Repubblica italiana che, nello stesso giorno del 1946, venne scelta a suffragio universale dalla popolazione come nuova forma istituzionale dello Stato.
Presenti numerose autorità civili, militari e religiose del circondario, la cerimonia è stata introdotta dal Sindaco di Frabosa Sottana, Adriano Bertolino, che ha ricordato l’importanza e il significato di quel giorno: il referendum istituzionale, il primo voto a livello nazionale da parte anche della popolazione femminile e la nomina dell’Assemblea Costituente.
Dopo la visione del filmato “il canto degli italiani” – rievocativo della nascita dell’Inno Nazionale –che ha dato avvio alla celebrazione, la Corale formatasi per l’occasione con componenti provenienti da tutte le frazioni del Comune, unitamente a tutti i presenti, lo ha cantato. E’ quindi seguita la narrazione degli eventi che portarono alla nascita della Repubblica e alla formazione della Carta Costituzionale, intercalata con canti della tradizione alpina e montana eseguiti dalla medesima Corale che ha altresì concluso la manifestazione con la “chicca finale” di una canzone interamente dedicata al Borgo di Frabosa Sottana.



La narrazione del percorso storico – svolta a cura dell’Associazione San Biagio – è iniziata con l’esposizione dei fatti accaduti il 25 luglio 1943 (caduta del governo fascista di Mussolini) e la stipula, con la conseguente ufficializzazione dell’8 settembre, dell’Armistizio firmato con le truppe anglo-americane.
Largo spazio hanno altresì avuto, anche per quello che hanno rappresentato, la lotta di liberazione nazionale conclusasi il 25 aprile 1945, il referendum istituzionale del 2 giugno 46 e i primi passi della neonata Repubblica.
Un lungo percorso temporale ricco di accadimenti, raccontato cercando di evidenziare il mai sopito desiderio di libertà e di democrazia partecipativa di un intero popolo che, dopo un ventennio di governo autoritario, prescindendo dalle scelte ideologiche personali o dai convincimenti conservatori o progressisti, intendeva far riemergere dall’oblio la sua identità e, ancor più, riappropriarsi del suo futuro.
La cerimonia ufficiale si è conclusa con la lettura dei messaggi di saluto o adesione ideale inviati da diverse personalità che, in tal modo, hanno inteso sostenere e sottolineare l’importanza della cerimonia; tra essi il Presidente della Regione Piemonte Sergio Chiamparino e, come già anticipato, la seconda Autorità dello Stato, il Presidente del Senato della Repubblica Pietro Grasso. Ultimo atto della giornata la premiazione di tutte le Autorità intervenute, delle Associazioni locali rappresentate, dei componenti la Corale e del  comandante della Polizia Municipale che, oltre a presenziare alla celebrazione ha prestato servizio d’ordine per l’intero evento, che l’Associazione San Biagio ha ritenuto di dover effettuare quale ringraziamento per la collaborazione ricevuta e a ricordo dell’importante evento.

Il tutto ha avuto, come corollario, una esposizione fotografico- documentale sugli eventi di quel periodo con riproduzione di immagini dell’epoca e una serie di pannelli fotografici che riproducevano, anche in dettaglio, le attività edilizie manuali che hanno caratterizzato il periodo della ricostruzione post-bellica nel nostro paese.
        Alberto Verardo

26 aprile 2016

Alla Cappella di San Marco in località Pellone a Miroglio celebrato solennemente il 25 aprile



L’anniversario della Liberazione rappresenta per la Val Maudagna un momento particolarmente importante: l’occasione per fare memoria dell’eccidio nazi-fascista perpetrato nel gennaio del 1944 presso la Cappella dedicata a San Marco Evangelista (la cui solennità liturgica coincide con il 25 aprile), situata in Località Pellone, presso il borgo di Miroglio, nel Comune di Frabosa Sottana.


Il tragico evento è stato ricordato su iniziativa dell’Associazione “San Biagio” e ha avviato le celebrazioni nel Comune di Frabosa Sottana del 70° della Repubblica, che culmineranno il 2 giugno con un’iniziativa nel capoluogo.








20 aprile 2016

Solenne celebrazione del 25 aprile alla Cappella di San Marco a Miroglio



Sulla strada provinciale che dal Capoluogo conduce alle località di Artesina e Pratonevoso, nella Frazione di Miroglio di Frabosa Sottana, è presente la cappella di San Marco dove, lunedi 25 aprile, su iniziativa della locale Associazione San Biagio, si rinnoverà la memoria dell'anniversario della Liberazione dell'Italia dal giogo nazi-fascista.
La consueta celebrazione della ricorrenza si collega alla solennità liturgica che in quel giorno la chiesa cattolica dedica all'Evangelista ma, ancorpiù, alla commemorazione dell'eccidio che ebbe luogo il 14 gennaio 1944, in quello stesso luogo, di un gruppo di 11 partigiani militanti e di un civile, che operavano in alta montagna sul Pian della Tura dove le forze alleate erano solite paracadutare i rifornimenti per le bande partigiane operanti nella zona.
La Cappella, di anguste dimensioni, è un luogo disadorno ancorchè, la volta interna, sia completamente affrescata con immagini a carattere religioso, forse tracciate da un pittore locale che, certamente ispirato dalla propria fede, terminò il lavoro il 17 giugno 1899, come indicato dalla scritta sopra il portale.



Disadorna di arredi, ma ricca di memorie e di sentimenti, incastonata nel verde oramai brillante degli alberi che con l'avanzare della primavera si addobbano di nuove fioriture, la Cappella si presenterà allo sguardo dei partecipanti all'incontro commemorativo nella sua austera semplicità. Il piccolo edificio, per un giorno, sarà il cuore pulsante della Valle e si abbellirà ulteriormente con l'addobbo del tricolore nazionale, della bandiera dell'Associazione San Biagio che concorre attivamente alla promozione dell'iniziativa e quella dell'Europa, non mancheranno neppure le insegne partigiane e del Gruppo alpini di Frabosa Sottana e, parimenti significativa, sarà la corona di alloro con i fregi nazionali, fatta deporre, a ricordo e quale tributo di riconoscenza, dal Comune di Frabosa Sottana, sempre presente con le sue Autorità.
E' occasione dei Valligiani per ricordare i caduti, ma anche per ritrovarsi uniti a coloro che hanno dovuto trasferirsi in altri luoghi e che, per la circostanza, puntualmente ritornano.
Per tutti l'appuntamento è fissato per le ore 10 di lunedi 25 aprile quando verrà celebrata la santa Messa, cui seguirà la benedizione della stele marmorea che, elenca i nomi e il monito al ricordo "Santificarono questa Valle, uccisi per odio dai fratelli, qui rimangono custodi dell'ideale di libertà"; seguirà la commemorazione ufficiale.
Al termine della cerimonia i partecipanti sono si da ora inviati a trasferirsi a Miroglio dove, sul prato antistante il "Museo della Montagna e della sua Gente", sarà offerto dagli organizzatori, un piccolo rinfresco.
Ricorrendo quest'anno il 70° anniversario della Repubblica Italiana nata dal suffregio universale del popolo conquistato con la Liberazione, la celebrazione sarà anche il punto di inizio delle iniziative che verranno promosse per ricordarlo e avrà il suo culmine il prossimo 2 giugno.
       Alberto Verardo

18 aprile 2016

Libera un libro, domenica 24 aprile durante la Fiera di San Giorgio a Frabosa Sottana





Il Forum Giovanile di Frabosa Sottana nell'ambito della Fiera di San Giorgio organizza domenica con "LIBERA UN LIBRO" una giornata in cui sarà possibile donare un vostro libro e prenderne uno che vi piace! 

I libri che resteranno senza lettore verranno dati alla biblioteca di Frabosa Sottana!!!!! Cosa aspettate? Ci trovate in piazza e FIDATEVI CI FAREMO NOTARE!
Per info: forumgiovanilefrab15libero.it

2° Esposizione Numismatica "da Giulio Cesare all'Euro" presso la Confraternita di Frabosa Sottana


L'Associazione Culturale I Mondaj nell'ambito della Fiera di San Giorgio organizza la II Esposizione Numismatica "da Giulio Cesare all'Euro" presso i locali della Confraternita di Frabosa Sottana.

Gli orari della mostra:
Sabato 23 aprile: dalle 14,30 alle 18,00
Domenica 24 aprile: dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18
Lunedi 25 aprile: dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17 
Ingresso libero



Palio di San Giorgio, il programma gare




Palio di San Giorgio 2016 Calendario


Mercoledì 20/04 dalle ore 20.30 alle 23.00
presso la palestra delle Scuole Elementari di Frabosa Sottana:

DODGEBALL

PERCORSO MISTO

Giovedì 21/04 dalle ore 20.30 alle 23.00
presso il Gala Palace a Frabosa Sottana:

QUIZ AVANTI UN ALTRO

SCALA 40

Sabato 23/04 dalle ore 15.00 alle ore 18.30

presso il Gala Palace di Frabosa Sottana:

GIOCO PER I BAMBINI dalle ore 15.00 alle 16.00;

BOCCE TIRO AL PUNTO ore 15.30

SCI DI GRUPPO ore 16.00

MONTA LE CATENE LEI E LUI ore 17.00


17.30  PREMIAZIONE DEL VINCITORE E MERENDA OFFERTA PER TUTTI.

17 aprile 2016

La Fiera di San Giors a Frabosa Sottana



Venerdi 22 aprile 2016

Ore 19,00 Conferenza di presentazione del progetto “Il  Monregalese a Tavola: condividere eccellenze” presso la sala consiliare del Municipio

Ore 20,00  Presso il Gala Palace la cena “Il Monregalese a Tavola” con menù a base di prodotti con riconoscimento DE.CO.  Nel corso della serata consegna ufficiale degli attestati ai produttori. Partecipazione alla cena 30,00 € con prenotazione obbligatoria.
Info e prenotazioni: infopoint Mondolè 0174-244481 mail: infopointmondole@gmail.com
Sig. Rino Penazzo 338.1166228 [Confraria dla Tripa e dla Rustia]



Sabato 23 aprile 2016

Ore 14,30 Inaugurazione della Mostra “Da Giulio Cesare alll’euro” 2° esposizone numismatica presso la Confraternita ss Giovanni e Bonaventura. Ingresso libero.
Orari di apertura al pubblico: sabato dalle 14,30 alle 18,00 domenica dalle 9,00 alle 12,00  e dalle 14,00 alle 18,00 lunedi dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 14,00 alle 17,00.

Dalle 15,00 Giochi del Palio delle Frazioni e giochi per i bambini a cura dei Ragazzi del Forum Giovanile di Frabosa Sottana. Al termine Consegna del Palio e merenda finale per tutti.

Domenica 24 aprile

Dalle ore 8,00 Apertura della “10° Rassegna Zootecnica Fera ‘d San Giors” con esposizione di vacche, cavalli, pecore e capre. A seguire premiazione dei capi migliori.
Presso la Biblioteca Comunale (via Piave 1) “I nostri amici animali” Mostra dei disegni dei bambini della Scuola d’infanzia [orario 9,00/12,00 e 14,00/18,00]
Ore 10,00 Santa Messa e Processione in onore del Santo Patrono
Ore 12,30 Presso il Gala Palace “Pranzo degli allevatori” partecipazione aperta a tutti.
Nel pomeriggio – Esibizione del Gruppo Arcieri.
Per tutta la giornata – Iniziativa “Libera un Libro” scambio gratuito di libri in piazza a cura del Forum Giovanile.
Mercato di prodotti tipici e artigianato per le vie del paese.

Il Forum Giovanile di Frabosa Sottana organizza i giochi del Palio delle Frazioni con il seguente calendario:
mercoledi 20 aprile dalle 20,30 alle 23,00
giovedi 21 aprile dalle 20,30 alle 23,00
sabato 23 aprile dalle 15,00



13 marzo 2016

Frabosa Sottana - Bando di gara per l'affidamento della gestione del Parco del Caudano



L’Associazione Turistica Mondolè, in forza della convenzione in essere con il Comune di Frabosa Sottana, intende affidare la gestione del complesso turistico/sportivo denominato “Parco del Caudano”, ubicato in Via Maudagna a Frabosa Sottana, per il periodo dal 17.04.2016 al 17.04.2018, mediante bando pubblico. Il bando è disponibile sul sito dell’Ufficio Turistico Infopoint Mondolè (www.infopointmondole.it), sul sito del Comune di Frabosa Sottana (www.comune.frabosa-sottana.cn.it) oppure presso la sede dell’Ufficio Turistico in via IV Novembre n.12 a Frabosa Sottana. Per info tel: 0174.244481 – mail: infopointmondole@gmail.com

CLICK QUI SOTTO PER IL BANDO DI GARA
 http://www.frabosasottanaonline.blogspot.it/2016/03/bando-di-gara.html

10 febbraio 2016

Miroglio: Il Sanbiagino d'oro all'Arciprete Don Beppe Bongiovanni e a Natale Ponzo


Dopo un lungo periodo durante il quale l’inverno sembrava aver rinunciato a manifestarsi nelle sue forme tradizionali fredde e nevose, la prima domenica di febbbraio ha avuto un repentino ripensamento con una nevicata abbondante per la gioia degli amanti dello sci e di buon auspicio per la restante parte della stagione.  
Queste condizioni ambientali non hanno però dissuaso i residenti di Miroglio e i molti ospiti provenienti dal Piemontee dalle città rivierasche liguri, dal partecipare all’annuale festa dedicata a San Biagio vescovo armeno, cattolico e martire, titolare della Parrocchiale del Borgo.
La circostanza è stata altresì una delle rare ma utili occasioni che consentono la ricomposizione dei nuclei familiari che le molteplici esigenze della vita spesso non la rendono agevole.

La parte religiosa dei festeggiamenti è stata presieduta dall’Arciprete della Cattedrale Don Beppe Bongiovanni che al termine della Santa Messa in memoria di San Biagio, ha poi impartito ai fedeli la tradizionale benedizione della gola con le candele benedette prima della celebrazione eucaristica.
La tradizione di questo rito, si radica nel miracolo del salvataggio di un bambino che stava soffocando dopo aver ingerito una lisca di pesce operata da San Biagio, medico, vissuto tra il III° e IV° secolo a Sebaste, imprigionato dai Romani a causa della sua fede che egli mai rinnegò e che gli costò la decapitazione, dopo essere stato sottoposto al supplizio dello strazio delle carni con i pettini di ferro usati per cardare la lana.
Tra i due riti, accolta da uno scrosciante e prolungato applauso dell’Assemblea, è stata data notizia dei destinatari del tradizionale riconoscimento del “Sanbiagino d’oro 2016”: il Canonico Beppe Bongiovanni e il Signor Ponzo Natale.



Per non trascurare nulla della tradizione oramai consolidata, per contrastare il freddo pungente e i copiosi fiocchi di neve che scendevano lievi dal cielo, all’uscita dalla Chiesa i presenti hanno poi avuto modo di gustare cioccolata calda e biscotti consumati in tranquillità nella Casa Canonica.
Per la Comunità di Miroglio e per la  locale Associazione San Biagio che costantemente cerca di animare la località, la festa di san Biagio è una solennità importante, di vicinanza della popolazione alle sue tradizioni, è una festa di famiglia, di fraternità, di comunione intima e profonda tra compaesani e comparrocchiani che, da numerosi anni, in questa circostanza, intende rendere omaggio e onore a chi, nel tempo, si è prodigato in vario modo - a volte manifesto, a volte non evidente ma sempre con altruismo ed efficacia - per il bene della chiesa, cioè di noi e dei luoghi sacri che sono meta di venerazione e ricordo.
Nel corso del pranzo sociale, elaborato nella tradizione di san Biagio, dallo chef Roberto Ponzo del Ristorante “delle Alpi”, sono stati materialmente consegnati i tradizionali riconoscimenti del “Sanbiagino d’Oro 2016” (una semplice umile targa ricordo che contiene idealmente l’animo, la bontà e il cuore dei mirogliesi).

Con la targa, il grazie riconoscente va quest’anno a due persone che, con ruoli diversi, ma con un’unica sensibilità ispirata alla fede , hanno interpretato lo spirito e il carattere della gente del luogo:
al Canonico Beppe Bongiovanni, con la motivazione “per aver offerto negli anni, con umiltà, carità cristiana e grande capacità di discernimento un prezioso sostegno spirituale alla comunità  di Miroglio” e al Signor Ponzo Giuseppe Natale  “per la preziosa opera svolta con intelligenza, che ha contribuito al recupero e alla conservazione dei luoghi di culto presenti sul territorio parrocchiale”.

La giornata si è così conclusa con buona gioia di tutti e con l’appuntamento ai festeggiamenti del prossimo anno, non dimenticando che i prossimi due impegni che vedranno coinvolta l’intera Comunità saranno domenica 3 aprile, per la festa del Gruppo Alpini di Frabosa Sottana e il 25 aprile, per la commemorazione dell’eccidio avvenuto a San Marco al Pellone. 
(Alberto Verardo)
        

05 febbraio 2016

Kabir Bedi "Sandokan" sul set del film The Broken Key nelle Grotte del Caudano di Frabosa Sottana



Titolo: "The Broken Key". Attore: Kabir Bedi. Ambientazione: Grotte del Caudano e di Bossea:  il 70enne attore indiano, divenuto celebre in Italia per aver interpretato Sandokan sul grande schermo, sta girando in Piemonte il film del regista torinese Luis Nero ambientato nel futuro, concepito sulla linea orizzontale delle Sette Arti Liberali: dall’Antico Egitto, sino ad una misteriosa Torino del ….futuro.

Un cast internazionale con Rutger Hauer, Michael Madsen, Christopher Lambert, Geraldine Chaplin, Franco Nero, Andrea Cocco, Kabir Bedi, Maria de Medeiros.
Insieme a lui la sua quarta moglie Parveen, con cui è recentemente convolato a nozze dopo un decennio d'amore: la "tigre di Mompracem" è il protagonista principale di questo film che lo ha visto nei giorni scorsi a Saliceto in Val Bormida per i primi ciak della pellicola del regista Nero, che ha individuato nel sistema carsico monregalese la location ideale per alcune riprese.. Da ieri giovedi 4 febbraio l’intero cast e la troupe sono a Frabosa Sottana dove per l’intera giornata hanno girato nelle Grotte del Caudano.

Kabir Bedi con la moglie Parveen e Paolo Voarino
responsabile delle Grotte del Caudano


 Il responsabile delle Grotte , Paolo Voarino, ha commentato con grande soddisfazione questa piacevole novità: "Per noi è un onore immenso aver ospitato  il set di un film - ha dichiarato -; indubbiamente, "ci ha fatto gioco" il fatto che le nostre grotte abbiano mantenuto negli anni un aspetto "rustico", senza essere invase da troppe passerelle e colate di cemento. Inoltre, le dimensioni ridotte che la rendono più simile ad una caverna hanno dato una grossa mano nella scelta, in quanto l'idea del regista è quella di girare in una grotta che sembri disabitata e quindi non turistica".
"Kabir Bedi è un personaggio fantastico” – ha proseguito Voarino -  “emana un carisma fortissimo ed è sempre disponibile e gentile: un vero signore. Si è presentato sorridente e in splendida forma, malgrado il giorno prima avesse terminato di recitare a notte fonda".



Quest'oggi, venerdì 5 febbraio, saranno invece le grotte di Bossea (Frabosa Soprana) a ospitare Kabir Bedi e gli altri attori: la fascia oraria prevista per le riprese va dalle 13-13.30 sino alle 19-19.30. Sabato i protagonisti del film che hanno alloggiato all’Hotel Miramonti di Frabosa Sottana si trasferiranno a Torino per proseguire le riprese del film

31 gennaio 2016

In arrivo a Miroglio la Festa di San Biagio domenica 7 febbraio



L’ultima settimana del mese di gennaio è stata utilizzata per lanciare i festeggiamenti per la festa di San Biagio vescovo (di Sebaste – città della Samaria palestinese nel cui terriotorio si trova la tomba di Giovanni Battista), titolare della Parrocchiale e Patrono di Miroglio.
La Comunità lo festeggerà domenica 7 febbraio anche se la festa liturgica è fissata dal calendario della Chiesa Cattolica al 3 febbraio; ciò consentirà di assicurare le condizioni affinchè tutta la popolazione residente, e quella parte di persone che tradizionalmente sono in rapporto con Miroglio per altre tipologie di legame, possa partecipare – libera da impegni lavorativi o di altra natura – a questo importante momento di vita Comunitaria.
Il programma della festa prevede la celebrazione della santa Messa che quest’anno sarà officiata dal Reverendo Canonico Beppe Bongiovanni, Parroco di San Donato, Cattedrale di Mondovì, e la successiva benedizione della gola, nel nome di san Biagio.
Il rito viene impartito dal sacerdote con due candele appositamente benedette unite da un nastro, poste sulla gola dei fedeli perché sia preservata dalle malattie per intercessione del santo taumaturgo che, mentre andava al supplizio, guarì un bambino che stava per soffocare a causa di una lisca di pesce conficcata nella gola.
Al termine delle celebrazioni liturgiche, sul piazzale della Chiesa, verrà offerta cioccolata calda a tutti i presenti, cui seguirà, alle ore 12.00, il consueto pranzo sociale (a prezzo convenzionato; è gradita la prenotazione allo 0174-244066) al Ristorante delle Alpi ove sarà consumato il menù della tradizione di San Biagio (a parte può essere letto il menù).

L’incontro conviviale sarà anche l’occasione per la formale consegna del “Sanbiagino d’oro 2016” che la locale Associazione San Biagio ha predisposto per l’occasione e che verranno attribuite a persone che si sono distinte nel campo della carità cristiana o si sono prodigate per la cura e la manutenzione della chiesa e delle edicole religiose presenti sul territorio.

Pranzo sociale al Ristorante delle Alpi – Miroglio

Menù San Biagio 2016

Antipasti
Insalata Russa
Flan di peperoni con bagna caòda
Cotechino con San crau
Primo piatto
Risotto al curry con salsiccia e castagne
Secondo piatto
Lonza lardata alla prugne
con carote burro e prezzemolo
Dessert
Dolce al cucchiaio
Bugie di carnevale
Vini
Cortese Alto Monferrato
Dolcetto di Dogliani


Costo a prezzo convenzionato € 15.00 (prenotazioni allo 0174.244066)

28 gennaio 2016

Miroglio: ricordati i caduti in Russia



A Miroglio, le iniziative relative al mese di gennaio si sono completate, come è tradizione, con il ricordo della drammatica battaglia di Nowo Postojalowka, nella quale oltre tredicimila militari perirono nella campagna di Russia del 1943.
Un caldo sentimento di commossa partecipazione che ha reso meno pungente la fredda serata di sabato 23 gennaio a Miroglio di Frabosa Sottana, dove la Comunità, presenti il Sindaco Adriano Bertolino, il Comandante della Polizia Locale Giuseppe Basso e le rappresentanze con i loro labari del Gruppo Alpini di Frabosa Sottana e l’ANPI di Mondovì, si è ritrovata per rinnovare la memoria dei caduti e dei dispersi, nella ricorrenza del 73° anniversario della campagna di Russia.
Durata ben oltre un’intera giornata, la battaglia di Nowo Postojalowka è stata una delle pagine maggiormente gloriose ancorchè nefaste che gli alpini della Divisione Cuneense abbiano mai scritto durante la loro lunga storia e che combatterono con onore cercando di sfuggure all’azione dell’Armata Rossa.
Il sacrificio dei numerosi giovani di Miroglio, e più in generale dell’intera Val Maudagna, arruolati nel corpo degli Alpini e assegnati alla mitica, gloriosa e martire Divisione Cuneense che, nel luglio del 1942 partirono dalla stazione “Gesso” di Cuneo con destinazione il fronte russo, è stato ricordato nel corso della santa Messa celebrata nella Chiesa Parrocchiale di Miroglio di Frabosa Sottana, dedicata a San Biagio martire, dal Canonico Mario Rizzo.
La cerimonia ha altresi associato nel ricordo di tutti i militari e i civili caduti e dispersi nel corso dei conflitti bellici del secolo scorso, ed essendo la Valle terra di alpini, non è mancata in conclusione la recita commossa e partecipata della “Preghiera dell’Alpino” che, a nome dei presenti e a ricordo di coloro che “sono andati avanti”, è stata fatta da Eugenio Billò, storico presidente del locale Gruppo Alpini.
Anche il Presidente dell’Associazione San Biagio, che da numerosi anni cura la promozione e l’effettuazione del ricordo di questo tragico evento, ha preso la parola per ricordare, semplicemente, che i tragici eventi ai quali si riferisce sono costantemente presenti nei cuori e nella mente dei Valligiani e che, l’occasione, rinnova l’opportunità di mantenere viva la conoscenza e la consapevolezza – non la mera commemorazione – di un fatto che ha cancellato una generazione intera di giovani italiani.
La cerimonia si è completata con la benedizione della corona di alloro, tradizionalmente offerta dall’Associazione ai caduti, che è stata deposta, con gli onori militari, a fregio della lapide commemorativa posta sul prospetto frontale della chiesa Parrocchiale di San Biagio.
La vicinanza della commemorazione con la “Giornata della memoria” delle vittime ebree della furia nazista, ricorrenza internazionale fissata nel 2005 dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite al 27 gennaio (data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz), ha consentito altresi di ricordare “…lo sterminio del popolo ebraico, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.”.
Anche in questa occasione l’Associazione ha ritenuto che la circostanza potesse essere una utile occasione di riflessione per gli adulti e di conoscenza per i giovani, al fine di contribuire a sviluppare una coscienza civile sempre più responsabile e a sottrarre alla dimenticanza gli orrori della guerra, delle deportazioni, delle leggi razziali e dello sterminio degli ebrei; a tal fine ha prodotto un volantino informativo che è stato distribuito ai presenti e lasciato a disposizione di chiunque.

Al termine delle cerimonia, è stato aperto alla visita degli interessati, la parte del Museo della Montagna – insediato nell’edificio delle ex scuole elementari di Miroglio – dedicata alla memoria delle vicende militari e belliche, che storicamente tanta parte hanno avuto per le Valli cuneesi nel secolo scorso.

(Alberto Verardo)






20 gennaio 2016

Commemorazione dei caduti e dispersi in Russia sabato 23 gennaio a Miroglio

Sabato 23 gennaio, nella parrocchiale di Miroglio di Frabosa Sottana verrà celebrata la Santa Messa in suffragio dei caduti di tutte le guerre in particolare per i caduti e i dispersi in Russia nel ricordo del 73° anniversario della battaglia di Nowo Postojalowka - datata 17 gennaio 1943 - nella quale 13.500 alpini non tornarono più alle proprie abitazioni.
Provenienti dai territori della granda e liguri, partirono in 15.000 nel luglio del 1942 dalla stazione "Gesso" di Cuneo, assegnati alla mitica, gloriosa e martire divisione cuneense.
Al termine della celebrazione liturgica, dopo la recita della preghiera dell'alpino e gli interventi delle autorità, si procederà alla benedizione della corona di alloro che verrà deposta sotto la lapide che ricorda nominalmente tutti i mirogliesi partiti e non tornati. Tutta la popolazione è invitata a partecipare alla cerimonia.



15 gennaio 2016

"Sci e Benessere" nel weekend ad Artesina



Sabato e Domenica spazio anche al “Winter Party”
e procede l’innevamento programmato sulla Pista Mirafiori

Proseguono iniziative ed eventi ad Artesina, così come continuano a sparare i cannoni in vista della imminente apertura della Pista Mirafiori. Si scia su Colletto e Gaviot così come sul Campo Scuola Costabella, servito dal nuovissimo tapis roulant con copertura. Prosegue a gran ritmo il lavoro di innevamento attivo per l’apertura della Pista Mirafiori e collegamento parte bassa che è in arrivo.
E' partita ufficialmente la stagione delle gite scolastiche sulla neve con studenti che invadono Artesina durante la settimana così come sono in arrivo i gruppi organizzati provenienti dall'Italia e dall'estero con arrivi per questa settimana dalla Toscana, dalla Polonia e dall'Irlanda.
Il week end del 16 e 17 gennaio sarà dedicato al tema “Sci e Benessere". Dopo le discese sulla neve, un ricco programma sarà strutturato con preparazione affidata a una istruttrice prima e con defaticamento dopo. E ancora rilassamento guidato, massaggio olistico e sportivo e bagno turco. Il tutto curato da “Il Benessere Globale” con Paola e Lucia (info 0174242252). Al divertimento penserà Carlo Trapani con FNNetwork che propone il "Winter Party" con musica e divertimento il sabato sera e la domenica. Immancabile la “Baby Dance” nel week-end per i più piccini con le animazioni di Pinky sul palco centrale della piazza pedonale.
E per il week end del 29-30-31 gennaio Artesina prepara il primo “Spinning in White”, appuntamento speciale per chi ama lo Spinning e vuole viverlo in alta quota, in abbinata a una bella sciata. Ale, Cinzia, Fox e Luca, gli istruttori, guideranno gli appassionati venerdì e sabato alle ore 17 e domenica alle ore 14 sulla Piazza di Artesina vicono al palco degli eventi. Pacchetti agevolati per lezioni, soggiorno e ski pass. Info allo 0174242252 o via mail info@hotelmarguareis.it
Approfondimenti e aggiornamenti sul programma degli eventi sono come sempre online sul sito www.artesina.it e sulla pagina www.facebook.com/Artesina


14 gennaio 2016

Premiate a Miroglio le "Tavolozze di colori"




Sono stati premiati al termine della Messa dell’Epifania i bambini che hanno partecipato all’iniziativa “Tavolozze di colori” proposta quest’anno per la prima volta dall’Associazione San Biagio di Miroglio. Notevole l’impegno profuso dai piccoli artisti che hanno realizzato le loro opere con tecniche di varia tipologia, rappresentando secondo il loro gusto soggetti natalizi e quadri presepiali semplici, comunque pregevoli e meritevoli di plauso.
La Giuria chiamata ad esprimersi sulla qualità delle opere, ha avuto difficoltà a formare una graduatoria, al punto che tutte sono state considerate, seppure con motivazioni differenti, meritevoli di primato e pertanto classificate secondo l’antica massima giuridica latina “ex-aequo et bono” cioè “secondo quanto è giusto ed equo”.
Soddisfatti e felici gli artisti in erba, le cui opere entreranno a far parte del patrimonio culturale dell’Associazione, aggiungendosi alle realizzazioni che vengono tradizionalmente elaborate nel periodo estivo.
La circostanza è anche servita per promuovere nel piccolo Borgo della Val Maudagna – con la distribuzione di un volantino informativo – la “Giornata Nazionale della Bandiera” o festa del tricolore,una ricorrenza civile ricca di fascino, istituita con legge nel dicembre del 1996 con il fine di celebrare il bicentenario della nascita a Reggio Emilia del tricolore italiano, che avvenne ufficialmente il 7 gennaio 1797.

Si è così concluso, per buona parte degli ospiti del borgo – in genere famiglie con bambini –il periodo natalizio che è stato vissuto quest’anno prevalentemente nei vari locali della valle piuttosto che sulle piste sciistiche per il ridotto quantitativo di neve presente; ciò non ha limitato le occasioni di svago e divertimento che hanno permesso a tutti di tornare alle consuete occupazioni quotidiane con già in mente i programmi per vivere intensamente il periodo invernale appena iniziato.
      Alberto Verardo